Come sturare i tubi di scarico intasati?

Come-sturare-i-tubi-di-scarico-intasati

Scarico della cucina o della doccia, otturati? Ecco alcuni consigli per sturare i tubi di scarico intasati.

Durante l’uso quotidiano del lavabo cucina, del bagno o della doccia, capita che si vengono a creare otturazioni negli scarichi dovute all’accumulo di capelli, residui di calcare o saponi chimici condensati. Niente panico, a meno che non si tratti di un caso estremo, abbiamo 5 rimedi da poter utilizzare (in ordine di intensità, dal più lieve al più “strong”). Infatti non sempre c’è bisogno di chiamare l’idraulico, spesso basta un po’ di pazienza e qualche piccolo accorgimento per risolvere il problema in autonomia.

Utensili utili - tubi ostruiti lavabo cucina

Indice dei contenuti (per arrivare dritti al punto)

 

 

 

 

 

 

 

 

1. Verifica lo stato del sifone

Step 1: Verifica lo stato del sifone del lavello nel caso di ostruzioneIl primo step da eseguire quando abbiamo un’ostruzione è quello di controllare il sifone (ovvero quella “bottiglia” sotto il lavello della cucina, che previene i cattivi odori e trattenere gli elementi solidi).

Svuota l’acqua contenuta nella vaschetta del lavello, dopodiché posiziona un secchio sotto il sifone e svitalo a mano. Nella maggior parte dei casi i residui si trovano all’interno del sifone, (nella parte a U o nel “bicchiere”) rimuoverli è semplice, e spesso risolve il problema.

Riavvita successivamente il sifone (assicurandoti che la filettatura si avviti correttamente) e fai scorrere l’acqua. Se il problema persiste, vai al punto 2.

2. Versare dell’acqua bollente

Step 2 - ebolizzione acqua per eliminare residui e grassi alimentare da tubatureSe verificando lo stato del sifone la situazione non cambia, possiamo provare a far bollire dell’acqua e versarla nelle tubature. Il calore dovrebbe sciogliere i grassi alimentari e i residui di sapone presenti nello scarico del lavello e sturare i tubi.

Dunque, porta in ebollizione l’acqua con una normale pentola, rimuovi tutta l’acqua fredda presente all’interno dell’apparecchio sanitario e versa l’acqua bollente con un imbuto (ovviamente stai attento alle scottature).

3. Utilizzare la ventosa sturalavandini

Step 3 - utilizzo di ventosa sturalavandini per sturare le ostruzioniUn ulteriore metodo facile e veloce per sturare i tubi di scarico intasati è l’utilizzo di una ventosa. In questo caso non è necessario far evaquare prima l’acqua ma è sufficiente:

Posizionare lo sturalavandini sul foro dello scarico del lavello e, assicurandoti che sia aderente alla superficie. Spingi giù il manico per creare una depressione tappando contemporaneamente il foro del troppopieno (e l’eventuale scarico della seconda vaschetta); ripeti il movimento diverse volte, in modo da smuovere l’ostruzione ed evacuarla del tutto. Questo metodo spesso viene utilizzato anche su lavelli, lavabi, docce, vasche o WC.

4. Introdurre una spirale sturatubi

Step 4 - introduci spirale sturatubi per ostruzione tubi di casaBene, è arrivato il momento di utilizzare le maniere forti! Acquista una sonda metallica sottile, simile a una molla lunga (la trovi in ferramenta o idraulica). Questa avrà su un’estremità un gancio “a spirale o uncino” per rimuovere le ostruzioni e dall’altra, una manovella per farla ruotare.

Attenzione, per utilizzare la sonda, devi smontare del tutto il sifone dallo scarico a parete e accedere direttamente alla tubatura ostruita. In alcuni casi è presente un tappo di ispezione, è possibile introdurre la sonda da lì, senza smontare il sifone. La spirale sturatubi, avanzando dentro la tubatura, con movimenti rotatori impressi dalla manovella, rimuove l’ostruzione.

5. Sciogliere l’ostruzione con un prodotto chimico

Step 5 - Utilizzo di disgorgante per rimuovere ostruzione dei tubiSe neanche col punto precedente sei riuscito a risolvere, allora intervieni con un prodotto chimico specifico. In generale, molti articoli o forum online consigliano di utilizzare direttamente la soda caustica (altamente pericoloso sia per l’uomo che per le tubature). Esistono però prodotti chimici “meno aggressivi” per le tubature in forma granulare o liquida. Il loro effetto è quello di sciogliere le sostanze organiche quali peli, capelli, residui solidi di sapone e corpi grassi.

Questi prodotti però, sono molto pericolosi, per cui è necessario prima leggere attentamente la scheda informativa e utilizzare dispositivi di protezione per la pelle e gli occhi (guanti, occhiali).

Il prodotto si versa attraverso un imbuto sullo scarico (nel caso di sifoni in metallo) oppure direttamente sullo scarico a muro per prevenire eventuali deformazioni dei sifoni in plastica presenti in commercio. Attendi (circa 30 minuti) che il chimico faccia effetto e sciolga i corpi estranei che ostruiscono la tubatura. Raccomandiamo ancora una volta, l’utilizzo di precauzioni per il viso e le mani, poiché queste sostanze rilasciano calore e gas nocivo dannoso sia per noi che per l’ambiente.

Nel caso in cui, nemmeno con l’utilizzo di un prodotto chimico professionale riesci a sturare i tubi di scarico, affidati a uno specialista.

Newsletter per riceve notizie sul fai da te - di parlaneaquattrocchi

 

 

 

Scrivi un commento