Come scegliere una nuova caldaia? Ecco alcuni consigli per te

Come scegliere una nuova caldaia? Perché conviene e quali sono i risparmi.

Siamo in pieno inverno, cosa c’è di meglio di una bella doccia calda dopo una giornata di lavoro? L’acquisto di una nuova caldaia è importante! caldaia a condensazione

Volete scegliere una nuova caldaia in sostituzione di quella vecchia ormai obsoleta? O siete intenzionati ad acquistare una caldaia perché state costruendo casa nuova?

Oggi esistono caldaie con tecnologie e funzionamenti tra i più affidabili sul mercato per garantirvi comfort e risparmio.

Quando cambiare la caldaia?

Spesso quando arriva il freddo “glaciale”, ti ritrovi a casa senza riscaldamenti o senza acqua calda perché la caldaia si guasta! A volte il danno è irreparabile o comunque farla sistemare ha un costo troppo alto.

Cambiare la caldaia di casa avviene in media ogni 12-13 anni ed è una scelta legata a differenti motivi. Pochi utenti però, sono attenti a degli aspetti fondamentali che spesso vengono messi in secondo piano: i consumi energetici.

Facendo una metafora: paragoniamo la caldaia a un’automobile. Abbiamo un macchina in garage che è ancora fiammante, non ha subìto mai guasti e non abbiamo intenzione di cambiarla. Ma abbiamo mai pensato a quanto carburante consuma una macchina di 15 anni fa rispetto ad una di nuova generazione (es. Diesel, Metano, GPL..).

Stesso discorso vale per la caldaia: i risparmi di gas con una caldaia a condensazione rispetto ad una caldaia murale sono notevolmente maggiori. E’ possibile infatti, ammortizzare completamente la spesa d’acquisto in alcuni anni, riducendo di molto i costi in bolletta.

Come scegliere una nuova caldaia?

Nell’andare a scegliere la caldaia più adatta alle vostre esigenze è necessario valutare alcuni fattori:

  • Che uso dovrò farne? Mi serve una caldaia solo per il Riscaldamento (es. termosifoni), o una caldaia che mi produca ACS (Acqua Calda Sanitaria), o ancora una caldaia che mi soddisfi entrambe le esigenze.
  • Quanto è grande la casa da riscaldare? Acquistando una caldaia che abbia anche la funzione di riscaldamento, bisogna stare attenti alla metratura della casa in quanto non tutte le caldaie sono uguali, ma alcune hanno potenze nominali differenti (si vedano i Kw) e quindi costi diversi.
  • Dove monterò la caldaia? Se si tratta di un luogo al chiuso o all’aperto (balcone, terrazza o veranda), bisogna scegliere la caldaia a camera aperta o a camera stagna (per i luoghi al chiuso). N.B. se si tratta di una ristrutturazione o di un edificio di nuova costruzione, la legge obbliga ad acquistare caldaie a condensazione che limitino l’emissione di CO2.
  • Che livello di efficienza energetica deve avere la caldaia? Nel 2019 parlare di Erp e efficienza energetica non è più un tabù. Oggi infatti parlare di risparmio energetico sulla caldaia è diventato fondamentale: più alto è il livello di efficienza della caldaia (A+) maggiore è il risparmio e minore è l’impatto ambientale.

Perché acquistare una caldaia a condesazione ?

La caldaia a condensazione rappresenta l’ultima frontiera tecnologica in tema di riscaldamento domestico. La sua tecnologia ti permette di abbattere i consumi di gas, quindi rendere più leggera la tua bolletta, con un risparmio fino al 20% rispetto a una caldaia tradizionale di vecchia generazione! Ma come funziona questo tipo di caldaia? Come è possibile ottenere un risparmio tanto consistente rispetto ad una caldaia tradizionale?

Semplice: questa tipologia di caldaia sfrutta il calore latente del vapore contenuto nei fumi di scarico, recuperando quindi una parte di energia che anziché andare dispersa nei fumi, e quindi nell’ambiente, viene utilizzata per produrre calore.

risparmio caldaia a condensazione

A differenza della caldaia tradizionale, in cui il vapore contenuto nei fumi di scarico viene disperso nell’ambiente, in una caldaia a condensazione vi è un nuovo processo.

Vi è un procedimento fisico che abbassa la temperatura del vapore da 120° a 80° trasformandolo nuovamente in acqua. La diminuzione di 40° permette a parte dell’energia prodotta dalla caldaia di essere sfruttata anziché dispersa nei fumi di scarico.

Grazie al sistema di recupero del calore dei gas di scarico, questo tipo di caldaia può garantire un rendimento medio del 106%.

In una caldaia tradizionale il rendimento era pari al 90%. In tal modo si consente un risparmio sui consumi del 20%.

Investire su una nuova caldaia a condensazione può quindi essere un’operazione intelligente, soprattutto in considerazione del fatto che, sfruttando i bonus fiscali su ristrutturazioni o risparmio energetico, è possibile ammortare la spesa iniziale in 10 anni.

 

CLICCA QUI PER SAPERE IL COSTO DI UNA CALDAIA A CONDENSAZIONE


Scrivi un commento