Come riparare il rubinetto che perde? Risolvi in 5 passi

pubblicato in: Fai da te, Idraulica, Tecnologia e How To | 0

Ecco alcuni consigli sul rubinetto che perdeCome riparare il rubinetto che perde? Guida facile passo dopo passo

Molto spesso la causa principale del rubinetto che perde è data dalle guarnizioni da sostituire. Bisogna innanzitutto capire se il tuo rubinetto è un miscelatore (una sola leva che regola acqua calda/fredda – punto 6) oppure un rubinetto a vitoni (doppie maniglie che regolano acqua calda/fredda). A seconda di cosa hai montato in casa, cambiano le modalità con cui sostituire le guarnizioni.

Ecco a te elencati gli utensili necessari per eseguire in totale autonomia il lavoro di riparazione, senza chiamare necessariamente il tuo idraulico.

Quali sono gli utensili per riparare il rubinetto di casa?

In quest’articolo ti spiegherò in pochi passi come riparare il tuo rubinetto che perde. Vediamo come fare!

Indice dei contenuti (per arrivare dritti al punto)

 

 

 

 

 

 

 

 

1. Chiudi la valvola di erogazione dell’acqua

Chiudi la valvola che eroga l'acqua di casaPer evitare di allagare la casa, è di fondamentale importanza chiudere l’alimentazione idrica della casa, prima di iniziare lo smontaggio del rubinetto. Dove si trova? Dal punto in cui devi intervenire, segui le tubature fino al contatore dell’acqua. Ti troverai davanti una valvola a farfalla o a leva che ti consente di chiudere l’impianto idrico generale di casa tua. Per capire se hai chiuso la giusta valvola, apri il rubinetto da riparare e dopo un paio di secondi – tempo in cui si svuotano le tubature – l’acqua è chiusa e puoi iniziare ad riparare il rubinetto che perde.

 

2. Smonta il vitone del rubinetto che perde

Smonta facilmente il vitone del rubinettoÈ ora di iniziare… Nella parte superiore delle due manopole trovi un tappino rosso/blu da rimuovere con delicatezza, usando un cacciavite a testa piatta.
Sotto questi tappi troverai una vite a croce di fissaggio della manopola a questo con il cacciavite svita in senso antiorario e sfila la maniglia dal corpo del rubinetto.
Adesso ti troverai davanti il vitone (il corpo in ottone che permette all’acqua di fuoriuscire) svitalo in senso antiorario con una pinza multipresa (o con una chiave inglese da 17).

 

3. Rimuovi le guarnizioni e rimonta il tutto

Rimuovi le guarnizioni e le Oring del rubinettoBene, molto probabilmente a far perdere il tuo rubinetto è la guarnizione nera di gomma, forata al centro e l’anello O-ring che si trova al centro del pezzo in ottone. Estrai la guarnizione di gomma sulla sede con un cacciavite (ti basta far leva con la punta dell’utensile, ma fai attenzione a non fartela scappare, perché potresti ferirti). Solitamente il vitone è formato da 2-3 parti smontabili – ma ti sconsiglio vivamente di smantellare il tutto perché potresti comprometterne definitivamente l’utilizzo – dunque fermati alle guarnizioni e recati in un negozio di idraulico, portandoti le guarnizioni come campione, per non sbagliare il diametro e la dimensione. Una volta acquistati i ricambi, fai le operazioni inverse e rimonta il tutto.

 

4. Controlla le O-ring della bocca di erogazione

Sostituisci le guarnizioni del rubinetto cucinaNel caso in cui il rubinetto che perde sia della cucina, può succedere che l’acqua fuoriesce dalla bocca erogatrice centrale, per via di un difetto di tenuta. Per verificare lo stato degli anelli O-ring, svita la bocca in senso antiorario con la chiave inglese (delicatamente, o con un panno attorno, per evitare di rigare la finitura del rubinetto). Se noti che le O-ring sono usurate, puoi rimuoverle con un cacciavite a taglio (fai attenzione alle dita!!), sostituiscile e rimonta la bocca erogatrice in senso orario.

 

5. Rubinetto miscelatore: sostituisci la cartuccia

Sostituire la cartuccia del miscelatore monocomandoOk, se stai leggendo questo step è perché non hai due maniglie a vitoni, ma solo un miscelatore che regola acqua calda e fredda. Il miscelatore monocomando è dotato di una cartuccia con dei dischi ceramici che ti permettono di miscelare l’acqua nella temperatura di comfort. Come fare?

Dietro la maniglia (o davanti in basso) del tuo miscelatore trovi un tappeto cromato, rimuovilo con un cacciavite a taglio (con delicatezza, per evitare di danneggiare la finitura del pezzo). A questo punto utilizza la chiave esagonale da 3mm e svita in senso antiorario. Adesso sfila dall’alto la maniglia, ed ecco che davanti a te trovi la cartuccia. Quest’ultima è bloccata da una ghiera in ottone, svitala con una chiave inglese (o una chiave a pipa) in senso antiorario, e tira in alto – delicatamente – la cartuccia. Portala con te come campione al negozio di idraulica, infine procedi con la sostituzione e le operazioni inverse.

 

Scrivi un commento